Che bello oggi Richard Gere al posto del solito sonnellino pomeridiano ha deciso di farsi un bel bagno rilassante in una suggestiva tinozza da bagno in legno e si è immerso nell'acqua che sapeva indovinate di che? Ma è logico logicissimo!!!Di quel profumo Richy Prince!!!! E si tanto non aveva niente da fare. La scena dell'ultimo film l'aveva girata stamattina per cui di tempo ne aveva e così nulla aveva pensato di fare una cosa buona per sè e per gli altri o meglio per sua moglie che sarebbe rientrata di lì a poco dopo aver girato la sua scena del suo film. Bè ecco Fernanda Spagnuolo ci stava guadagnando tantissimo!!!!Di certo prima non aveva il Richy Prince ma di sicuro qualche altra cosa da fare!!!! Tipo studiare. Ora per non abbandonare la scrittura ha deciso di inviare il secondo romanzo ad una nuova casa editrice. Speriamo bene!!! Non appena avrà notizie vi farà sapere!!!!Comunque se volete acquistare "LO SAI DI CHI è IL VECCHIO RAMPOLLO?"che racconta le avventure sentimentali del ricco proprietario della famosa catena di hotel Prince in California potete acquistarlo da me personalmente scrivendomi a questa email: fernandaspagnuolo@email.it E' un breve romanzo molto carino da leggere a quanto si è capito, un piccolo romanzo dallo stile americano dov'è ambientato e questo è il primo romanzo!!! Bè se vi piace avete fatto un buon acquisto o almeno una lettura piacevole!!! Baci e abbracci da Fernanda Spagnuolo with love

"Lo sai di chi è il vecchio rampollo." 

"Lo  sai che sono un bimbo!!!"                         

"Il mio cuore è grande e non mi devi calmare. E' festa grande e so per certo che tu da lì mi dici di si. Questa notte di poesia ti dice da qui è il miracolo della mia vita mia... ma dove sei, mia cara? Ma non avevi la febbre? Io ti amo mascherata". 

Durante il viaggio mi sembrò di vedere alcuni miei clienti dell'hotel, chiusi in camera a far l'amore e mi dicevano: "Anche tu un giorno, Richy Prince, farai l'amore". Stavo avendo un incubo. Avevo tutto il mio hotel ma non avevo chi mi accendeva una sigaretta, chi mi portava il caffè a letto, con un paio di pasticcini. Era orrendo poter immaginare  quella piscina e quei quadri... ero io solo... non avevo più la mia Barbie, mi aveva appena lasciato. "Se tu vuoi così, aspettami qui". mi disse. Non tornò mai più. Rimasi ad aspettare ma lei non arrivò. Erano le diciotto e trenta. Misi in moto l'auto; era il terzo giro che mi facevo. Una pioggia! Chissà dov'era Barbie!!! Andai anche sotto casa.........                                                                            

 

 

 

 

 

 

OFFRIMI QUANTO VUOI PER AIUTARE IL MIO SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Sei il visitatore Nr.

Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!